Acustica architettonica

Ci occupiamo di rispettare le direttive legislative in vigore e in particolare di:

  • Legge 26 gennaio 21995 n.447 (legge quadro sull’inquinamento acustico)

  • D.P.C.M. 05 dicembre 1997 (determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici)

  • L.R. 10 gennaio 1999 n.21 (norme in materia di isolamento acustico)

  • Misure in ambienti abitativi (calpestio, facciata e divisori) con collaudo e rilascio certificazione.

Offriamo consulenza in merito a:

  1. valutazione previsionale dei requisiti acustici passivi degli edifici (D.P.C.M. 05.12.97) - (UNI EN ISO 12354 )

  2. collaudo con misure in opera del rispetto dei requisiti acustici passivi degli edifici (D.P.C.M. 05.12.97 )

Tutti i servizi sono svolti da Tecnici Competenti in Acustica Ambientale iscritti nell’elenco regionale ARPAV. La strumentazione utilizzata è annualmente calibrata presso centri SIT.

Descrizione di alcune attività svolte con esemplificazioni grafiche

Valutazione previsionale dei requisiti acustici passivi degli edifici

Richiesta dai Comuni all’atto del rilascio del permesso a costruire di edifici rientranti nel D.P.C.M. 05.12.97, permettendo all’impresa realizzatrice di
ottenere importanti informazioni sulle strutture impiegate. Le relazioni contengono inoltre delle pratiche “linee guida” per garantire il rispetto dei
limiti di legge.

 

 

Misure di collaudo in opera degli edifici

  • Misura e verifica del potere fonoisolante apparente di elementi di separazione fra ambienti (R’w)

  • Misura e verifica dell’isolamento acustico standardizzato di facciata apparente (D’2m,nT,w)

  • Misura e verifica dell’indice del livello di rumore di calpestio dei solai, normalizzato (L’n,w)